Giorgio Faletti – Niente di vero tranne gli occhi

Adesso soltanto adesso
che il mio sguardo sposa il mare
faccio a pezzi quel silenzio
che mi vieta di sognare
file di alberi maestri e mille e mille nodi marinari e tracce di serpenti freddi ed indolenti con il loro innaturale andare
e le linee sulla luna che nel palmo ognuna è un posto da dimenticare
e il cuore questo strano cuore
che su una scogliera già sa navigare…

 

…Adesso soltanto adesso che il mio sguardo avvolge al mare io capisco chi ha cercato le sirene
chi ha potuto il loro canto amare dolce nella testa come il giorno
della festa i datteri col miele e orte come il vento che si fa tormento
e spezza il cuore agli uomini e alle vele e allora non c’e‘ gloria o voglia
che si possa bere oppure masticare né pietra di mulino a vento
che quel sasso al cuore possa frantumare…

Annunci