Sii te stesso tanto non cambia niente


Essere se stessi ripaga, sempre.
Questa si che è una verità, lo dicono tutti, è sulla bocca di tutte le persone. Wow!

Forse è proprio questo il problema, si tratta di un luogo comune, una frase che molti pronunciano quando cercano di convincersi di esser in un certo modo, quando invece sono palesemente il contrario. Essere se stessi è lo slogan del Secolo, anzi no del Millennio, no del decaMillennio, ma che dico? Del kiloMillennio… No, no del MegaMillennio…
Devo seriamente continuare?

Facile a dirsi, come molte cose. Ma per poter essere se stessi, per prima cosa bisogna sapere chi siamo, o no?
Ecco, da questo punto decade il luogo comune, quindi se fai parte delle persone che dicono di essere se stessi e lo pubblicizzano a iosa, bè smetti di leggere o ti offenderai.

Le persone che realmente riescono ad essere se stessi, sono veramente in poche. Sono rari esseri in via di estinzione. Sono persone che hanno un alto livello di confidenza con sé stessi, conoscono il proprio carattere e ne accettano anche le parti più negative. Sono persone che riescono a convivere con la propria personalità e che non potrebbero separarsene, mai. A nessun costo.
Questi individui, non baratterebbero la propria natura nemmeno per tutto l’oro del mondo. Sono persone che amano la propria vita, il proprio io e in maniera naturale sono se stessi, in ogni circostanza. Senza compromessi. Senza poter evitare di farlo.
Sono persone che quando si trovano a dover fingere o a dover indossare una maschera di circostanza, accusano prurito al culo, al cuore, agli orecchi e non vedono l’ora di uscire da quel contesto innaturale, finto.
Sono le persone che non fingono mai, che non sono mai come su un palco. Sono quelle persone che odiano gli attori e che ne percepiscono la falsità a distanza, anche fuori scena.

Le persone che sono realmente se stessi hanno una vita molto difficile.

Se sei te stesso devi pagare il prezzo della spontaneità, assaggiare il sapore amaro della critica e della presunzione altrui. Sarai giudicato. Verrai accusato di non essere una persona leale, di essere scortese o addirittura aggressivo, soltanto perché difendi la tua libertà di essere . . . te stesso.
Sarai visto come egoista e arrogante, soltanto perché non dici sì se non ti va o non sei d’accordo.
Sarai marchiato come asociale soltanto perché scegli di non stare in compagnia di persone che non gradisci o se difendi i tuoi diritti di riservatezza dagli altri che ti assalgono con domande per sapere della tua vita privata.
Sarai accusato di giudicare gli altri solo perché esprimi la tua opinione e perché reagisci all’ipocrisia.

Se sei te stesso avrai una vita difficile, troverai tante persone antipatiche e asfissianti da sopportare. Troverai poche persone vere, che ti assomigliano nel fatto di essere se stessi. Saranno loro il premio di tanti prezzi da pagare, saranno loro ad essere tuoi amici, in grado di apprezzarti proprio perché sei te stesso.

Dunque sii te stesso, tanto per gli altri non cambia niente, qualunque cosa dirai, qualunque azione compierai, se starai zitto o non farai niente, sarai giudicato e contestato. In ogni caso.

Sei te stesso però un’altra cosa non cambierà: la dignità di poterti guardare in faccia ogni volta che incontri uno specchio.

Sii te stesso tanto non cambia niente, ma ti piacerà così com’è.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...