Valerie Wood – The long walk home


Brano tratto dal libro

[…] if you don’t mend your ways.
Mikey saw the girl grow pale and put her hand over her mouth. He shook his head to reassure her. No, he wouldn’t.
‘Pinched two rabbits from outside my shop, Mr Kendall,’ the butcher complained. ‘How am I expected to make a living when these young ruffians are forever stealing?’
‘Not me, mister’ Mikey shook himself like a young dog when the gentleman released him into the constable’s firm grip. ‘I’ve never pinched owt from you afore’.
‘Haven’t been caught, more like,’ the butcher retailed. […]

Traduzione

[…] se non cambi il tuoi modi.
Mikey vide la ragazza impallidire e mettersi una mano sulla bocca. Scosse la testa per rassicurarla. No, non l’avrebbe fatto.
‘Ha pizzicato due conigli dall’ingresso del mio negozio, il signor Kendall,’ il macellaio si lamentò. ‘Come posso riuscire a guadagnarmi da vivere mentre questi giovani ruffiani sono sempre a rubare?’
‘Non io, signore’ Mikey si dimenò come un cucciolo di cane quando il signore lo lasciò nella presa salda del poliziotto. ‘Non ho mai pizzicato niente da te prima d’ora’.
‘Non sei mai stato preso, vorrai dire,’ precisò il macellaio.[…]



Brano tratto dal libro

[…] They left the thick woodlands behind and entered the teeming, congested textile town of Nottingham. Mikey and Bridget put their remaining money together and had just enough for a night’s lodgings. Bridget slept in a dingy rooming house and Mikey shared a hostel dormitory with working men. He reflected that the slum dwelling here were on a par with many in the back streets of Hull. Simon said he would find his own accomodation and meet them the next morning, which he did.
He told them about the hosiery and lace-making in Nottingham and how the merchants were moving further out of the town as it grew bigger. ‘Much the same as in Hull,’ he said airily. ‘The merchants don’t want to share the same air as their workers.’
‘How come you know so much?’ Bridget asked pertinently. ‘Did you go to school?’ […]

Traduzione

[…] Lasciarono i vasti boschi alle spalle ed entrarono nella brulicante, congestionata città tessile di Nottingham. Mikey e Bridget misero insieme il loro denaro rimanente e riuscivano a coprire quanto bastava per l’alloggio di una notte. Bridget dormì in una squallida casa adibita ad affittacamere e Mikey condivise un dormitorio in un ostello con degli operai. Pensò al fatto che le condizioni delle dimore qui erano alla pari con molte di quelle nelle strade secondarie di Hull. Simon disse che avrebbe trovato il suo alloggio e che li avrebbe raggiunti la mattina dopo, e così fece.
Parlò loro della calzetteria e produzione dei merletti a Nottingham e come i mercanti si muovevano più lontano dalla città man mano che si faceva più grande. ‘Più o meno lo stesso a Hull,’ ha detto con disinvoltura. ‘I commercianti non vogliono condividere la stessa aria dei loro dipendenti.’
‘Come fai a sapere così tante cose?’ Bridget chiese a riguardo. ‘Sei andato a scuola?’ […]


Brano tratto dal libro

[…] It took Eleanor three weeks to save what she considered to be sufficient money for a journey, but she had to practise deceit, for her father had asked for receipts for everything. She had previously received slips of paper from the haberdasher’s itemizing articles purchaised on credit. These she carefully copied, and for small items such as silks or ribbons she wrote ‘Paid with thanks’ at the bottom, with an undecipherable signature. On other slips, she wrote ‘For personal items’, hoping that her father wouldn’t question them, which he didn’t. […]

Traduzione

[…] Ci vollero tre settimane a Eleanor per risparmiare ciò che riteneva essere il denaro sufficiente per un viaggio, ma dovette far pratica con falsificazioni, dato che suo padre aveva chiesto le ricevute per tutto. Aveva precedentemente ricevuto foglietti di carta dalla merceria con l’elenco di articoli comperati a credito. Li copiò con cura, e per piccole cose come le sete o nastri scrisse ‘pagato grazie’ in basso, con una firma indecifrabile. In altri foglietti, scrisse ‘Per oggetti personali’, con la speranza che suo padre non avrebbe contestato, e non lo fece. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...