Carlos Ruiz Zafon – L’ombra del vento



Scossi la testa in silenzio.

“La tradizione vuole che chi viene qui per la prima volta deve scegliere un libro e adottarlo, impegnandosi a conservarlo per sempre, a mantenerlo vivo. E’ una promessa molto importante” spiegò mio padre “oggi tocca a te”. Mi aggirai in quel labirinto che odorava di carta vecchia, polvere e magia per una mezzora. Lasciai che la mia mano sfiorasse il dorso dei libri disposti in lunghe file, affidando la mia scelta al tatto. Tra titoli ormai illeggibili, scoloriti dal tempo notai parole in lingue sconosciute e in decine d’altre che…

carlos-ruiz-zafon-lombra-del-ventoQuesto libro rappresenta una storia borderline.

Mostra un’intersezione, un punto d’incontro ma anche parallelismi di storie di vita di tante persone. Tutto ruota attorno al significato intenso che investe un libro intitolato “L’ombra del vento”.

Barcellona negli anni ’40, in fermento e pronta a reagire ai tumulti delle guerriglie, offre un palcoscenico estremamente variegato che dà ritmo alle vicende dove scenari come l’amore, l’introspezione, la quotidianità, l’azione, la tenacia, il mistero, l’amicizia, la malvagità, l’odio accompagnano le vite dei personaggi che si intrecciano e si ritrovano tra realtà e romanzi scritti. Il coraggio di prevalere sulle oppressioni dei costumi retrogradi vince sulla pressione del soffrire in silenzio.

esistono carceri peggiori delle parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...